IMG_0074_edited.jpg

SPETTACOLI

Facciamo finta che io ero.
 
Spettacolo

PRIMA CHE IL GALLO CANTI

 

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/15

Prima che il Gallo Canti

Monologo di Ivo Cotani

Il Giullare Gallone, girovago giunto chissà da quando e chissà da dove, viene catapultato nei tempi moderni. 

Spaesato e sperduto nota attorno a sé, nel mondo, un grande tradimento : la triste carenza di 'autenticità'!

Da questa amara visione inizia il suo canto di risveglio e così, sfruttando le antiche arti di saltimbanco, giullare, cuntista e buffone, riunisce gli spettatori e combatte come un paladino per riportare al pubblico il desiderio di 'sincerità'!

La sua battaglia è fatta di storie, che conducono lo spettatore in un trivio di racconti ed estetiche diverse, in uno spettacolo ricco di suggestioni e magie dell'antico teatro di strada medievale e del dramma sacro, aggiornato in una chiave moderna e sperimentale.

Riuscirà Messer Gallone a vincere la sua battaglia? La platea verrà colpita dalle sue narrazioni ingenue e portatrici di verità? 

 

Scritto e interpretato da Ivo Cotani 

Regia esoteatrale di Vania Castelfranchi 

Scenografia di Maria Vittoria Soracco

Oggetti di Scena e Fondali di Ivo Cotani

Costumi creati da Alice Sinnl 

a partire da abiti di Cunegonda

La Piccola Costumeria

Grafica di Elisa Lipizzi

Scarica la scheda tecnica

Spettacolo

BURATTO FESTIVAL

 

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/2

Il Buratto Festival è la festa delle maschere, dei pupazzi e del teatro di Figura, il cui
protagonista indiscusso è il Burattino.
Vero e proprio teatro popolare o “Tout public” apre le sue porte non solo ai più piccoli, ma
anche a tutti coloro che amano appellarsi “Adulti”.
Uno spazio magico dove compagnie provenienti da tutta Italia e dall’estero si susseguono in
un alternarsi di spettacoli antichi, moderni e di sperimentazione.
Gioco, satira, scherzo, avventura si intrecciano in questo unico ritrovo di Burattini; e
magicamente Pupazzi, stoffe, oggetti prendono vita per raccontarci le loro storie.
Ogni anno propone un suo format e il Buratto Festival non vede l’ora di viaggiare, come un
tempo facevano le compagnie e approdare in terre sconosciute.

Se siete artisti o compagnie interessate a partecipare o non vedete l’ora di avere questo festival nella vostra città, contattaci.

Spettacolo

IL CASTELLO DI DENARI

 

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/11

C’era una volta come c’è tutte le volte... un castello di carte dove troneggia il Re di Denari, il più avaro di tutti gli avari. Tutti i soldi che incassa non fanno altro che creargli tanti problemi che prova a risolvere con altrettanti regali. Lo dovete scusare perché l’ossessione dei soldi lo porta a non trovare mai un attimo di momento riposarsi. Per accontentare i capricci della Regina di Picche finisce per imprigionare sua figlia, suo fratello e persino il suo cavallo. 

Da questa situazione, solo il Jolly si salva, perché adora dire di sì a tutte le richieste, accontentando tutti quelli che gli propongono una nuova impresa e avventura per lui, soprattutto il re: prenderà il posto del fante, del facchino, del cavallino ma il carceriere sarà disposto a farlo?

 

Il cantastorie Arabatto ha raccolto questa storia piena di colpi di scena. Per far crollare il castello di carte basterà un soffio di voce, basterà una sola parola per dire di no quando la libertà è messa in discussione.

Scarica la scheda tecnica